Condividilo

Bentornati a un nuovo post sul sito. Il post id oggi parla del kanji che rappresenta il 2023 secondo i giapponesi. Scopriamolo insieme.


Il kanji scelto per il 今年の漢字 (kotoshi no kanji, il kanji dell’anno) non è la prima volta che viene scelto


image by Kreg Steppe on flickr: https://www.flickr.com/photos/spyndle/2505962153/

Il 12 dicembre il Kiyomizu-dera (清水寺) a Kyōto (京都) è stato annunciato il kanji rappresentativo del 2023: (zei, tassa, tasse). Quest’anno, su 147.878 candidature ricevute tra il 1° novembre e il 6 dicembre, il carattere (zei) è stato scelto con un grande numero di voti: 5.976.


Poco dopo le 2 del pomeriggio, il capo sacerdote Mori Seihan (森清範) l’ha scritto tutto senza alzare il pennello dal foglio di carta giapponese (washi, 和紙). È la seconda volta che viene scelta la parola (zei) dal 2014, quando è stata aumentata l’aliquota dell’imposta sui consumi.


Secondo l’Associazione giapponese per i test attitudinali dei kanji (日本漢字能力検定協会), il motivo per cui è stato scelto questo kanji è che, oltre alle discussioni sull’aumento delle tasse durante tutto l’anno, sono stati discussi tagli fiscali all’aliquota fissa per l’imposta sul reddito e altre tasse, e sono stati fatti vari emendamenti e studi come l’introduzione di un sistema di fatturazione e regole più severe per i pagamenti delle tasse a domicilio.


Il capo sacerdote Mori Seihan (森清範) da una sua opinione sulla scelta del kanji


citation

Mori Seihan (森清範) ha commentato la scelta di (zei, tassa, tasse) dicendo che il pubblico sta guardando con preoccupazione al futuro delle tasse. Il mondo è in uno stato di disordine, ma spera che l’anno prossimo venga scelto il kanji di (wa, armonia), dove la gente del mondo del mondo sia in pace.


Quali sono i primi 20 kanji classificati del 2023?


Kanji character.

Sebbene i kanji di quest’anno fossero, come l’anno scorso, marcatamente legati alla guerra, c’è anche una serie di caratteri legate al baseball.


Stando all’Associazione giapponese per i test attitudinali dei kanji, il secondo posto è andato a (sho, calore), citando le temperature medie estive più alte da quando l’Agenzia meteorologica giapponese ha iniziato a raccogliere i dati statistici.


La differenza tra il kanji di (zei, tassa) e il kanji di (sho, calore) è di 405 voti. Al terzo posto troviamo (sen, guerra), che è stato il più popolare l’anno scorso.


Al numero 12, (, lotta), è nella top 20 per il secondo anno consecutivo, a dimostrazione dei disordini in corso, tra cui l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e gli scontri militari tra l’esercito israeliano e l’organizzazione islamica di Hamas.


Nel frattempo, i caratteri legati al baseball come (tora, tigre), (shō, vittoria), (kyū, sfera), (shō, volo) e (samurai) si sono classificati nella top 20 uno dopo l’altro, in seguito alla vittoria del Giappone nel WBC (World Baseball Classic).


In seguito, c’è stata la vittoria degli Hanshin Tigers (阪神タイガース) nel campionato di baseball professionistico dopo 38 anni e al successo del giocatore della Major League Baseball Ōtani Shōhei (大谷翔平).


Ecco la Top 20 del 2023 e il numero di voti assegnati


Foto di Markus Spiske: https://www.pexels.com/it-it/foto/luce-sporco-veicolo-vintage-4040343/


  • 1° posto (zei, tassa) – 5976
  • 2° posto (sho, calore) – 5571
  • 3° posto (sen, guerra) – 5011
  • 4° posto (tora, tigre) – 4674
  • 5° posto (shō, vittoria) – 4653
  • 6° posto (kyū, sfera) – 3485
  • 7° posto (kō, alto) – 3468
  • 8° posto (hen, insolito) – 2955
  • 9° posto (zō, aumento) – 2711
  • 10° posto (gaku, musica) – 2472
  • 11° posto (shō, volo) – 2286
  • 12° posto (, lotta) – 2267
  • 13° posto (netsu, calore) – 1723
  • 14° posto (mei, luminoso) – 1685
  • 15° posto (shin, nuovo) – 1495
  • 16° posto (kin, oro) – 1487
  • 17° posto (wa, armonia) – 1476
  • 18° posto (yū, tenerezza) – 1474
  • 19° posto (samurai) – 1411
  • 20° posto (kō, felicità) – 1317

Se vuoi sapere di più su come vengono decisi i kanji ogni anno, ho scritto un articolo al riguardo che puoi trovare cliccando qui.



Fonti:
Il kanji di quest’anno è 税 (zen, tassa), annunciato al tempio Kiyomizu-dera di Kyōto (in giapponese)